Apologia di reato

Malattia mentale conclamata per il gruppo femminista francese “Osez le feminisme”…

Il celebre bacio del VJ-Day in Times Square, una delle più belle e famose fotografie di tutti i tempi diventa per le femministe francesi un atto di violenza sessuale, e quindi bisogna tirar giù la statua che lo rappresenta:

Dalla foto alla statua: le femministe contro la violenza del VJ-day in Times Square

A nulla vale il ricordo delle protagoniste (più d’una, perché in tante si riconobbero in quella fotografia…).

Niente da fare, per le femministe quel bacio equivale a uno stupro.

Quel gesto spontaneo che esprime l’euforia e la gioia per la fine della seconda guerra mondiale,  immortalerebbe invece secondo il gruppo femminista di cui sopra “un’aggressione, una violenza sessuale nei confronti della donna, inaccettabile per un luogo eretto come simbolo di pace”.

Una lettura – scrive invece l’autore del’articolo in oggetto – nutrita dalla consapevolezza delle sfumature violente che animano certe passioni e gesti impetuosi della società maschile nei confronti di quella femminile, risvegliando realtà e cliché che si estendono dall’universo maschile dei soldati a quello femminile delle infermiere”.

Un’interpretazione  – prosegue – sulla quale non sono in sintonia gli americani…”.

E meno male – aggiungiamo noi – perché significa che non tutti si sono bevuti il cervello, neanche nella madrepatria del femminismo mondiale, anche se, a ben pensarci, con l’evoluzione delle legislazione in tema di violenza sessuale degli ultimi anni in Occidente, forse hanno ragione le femministe francesi.. Il bacio potrebbe essere “apologia di reato”.

5 commenti per “Apologia di reato

  1. Alessandro
    18 ottobre 2014 at 19:46

    Fino a quando le femministe non troveranno un argine alla loro idiozia la situazione peggiorerà sempre più. Ma chi farà questo in Occidente? A parte un manipolo di svegli e coraggiosi tutti si prostrano dinanzi alle loro idiozie.

    • Halyna
      18 ottobre 2014 at 23:18

      No ,non comprendo le femministe,anche se i uomini qualche spavento anno offerto. Ritengo fuori luogo e inizio di guerra la parola stessa femminismo .
      Per me e poco sano sia femminismo,che maschilismo e un qualcosa ,che deriva da delusioni ricevute dal altro sesso,spinte e raforzate con desiderio di vendetta .Ma mente nobile e in grado di passarci sopra molte cose legati alle delusioni,e non perché maschile o femminile,ma perché lucida nel capire ,che umano pieno di instinti poco nobili,qui tenere sotto autocontrollo.
      E perché perfettamente lucida diventa solamente dopo di essere liberata dal proprio sesso. Non per diventare sesso contrario ,ma per liberarsi da desideri completamente,tanto quanto serve per distinguere esseri viventi per le loro capacità umane,professionali,presenza di talento o forza di spirito,o almeno buon carattere e simpatia .

  2. 26 ottobre 2014 at 13:45

    Foto impressionante 🙂

    Jan

  3. diait
    15 dicembre 2014 at 18:12

    incredibile
    ma quante ne dicono e ne fanno, sti cretini francesi, con rispetto parlando?
    C’hanno avuto i Lumi, ma girano al buio.

  4. diait
    15 dicembre 2014 at 18:13

    p.s. una curiosità? il webmaster è lo stesso di UB?
    La navigabilità è la stessa, comunque.

Rispondi a Alessandro Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di essere al corrente che i commenti agli articoli della testata devono rispettare il principio di continenza verbale, ovvero l'assenza di espressioni offensive o lesive dell'altrui dignità, e di assumermi la piena responsabilità di ciò che scrivo.