Archivio articoli di Alberto Benzoni

Da Stavropol al Metropol

Poco più di cinquant’anni fa, nel 1966, si inaugurava a Stavropol, ribattezzata all’occorrenza come Togliatti (nome confermato nel 2016, con poco meno del 90% dei voti), la nuova grande fabbrica automobilistica costruita dalla Fiat. I lavori erano cominciati nei primi…

Il silenzio di Obama

Riceviamo e volentieri pubblichiamo: I presidenti americani, una volta completato il loro mandato, escono di scena. Fondando biblioteche. Girando per il mondo per fare conferenze ben retribuite. Facendo donazioni e visitando, in privato, vecchi amici. E, in genere, comportandosi da…

Exit immaginari ed exit reali

Premetto che sono e rimango sovranista (nella qualità di italiano, vittima della “disciplina europea” e dei suoi sacerdoti locali; se fossi francese o tedesco non se lo sarei). E premetto anche che l’Europa che abbiamo non mi piace affatto; così…

Impresa pubblica

Di recente l’Atac ha proposto come elemento significativo del suo piano di risanamento, un riordino del servizio che prevede la riduzione delle fermate; e presumibilmente nelle aree periferiche o in quelle in cui la domanda è più scarsa. Siamo qui…

Carola e i suoi fratelli

Carola fa parte di una Ong. Il suo compito è di salvare vite umane. In un mare che ne ha inghiottite poco meno di quarantamila nell’arco di circa trent’anni e nell’indifferenza più totale ( certo vedere bambini morti sulla spiaggia…

Perchè sono sovranista

Non sono nato sovranista. Anche perché sono vissuto nell’Italia del dopoguerra. Un paese che aveva conosciuto il sovranismo stupido e, all’occorrenza feroce, del fascismo: quello della o accentata al posto della ho, del passo dell’oca, della durezza spietata della razza…

Meno stato, più spesa pubblica

Per il nostro senso comune un’assurdità. Nella sostanza un fenomeno inevitabile. Come ampiamente dimostrato dall’esperienza italiana. Tutto comincia con la liquidazione premeditata, negli ultimi decenni del secolo scorso, della Cassa del Mezzogiorno e dell’Iri. Due strumenti per un intervento pubblico…