Archivio articoli di Fabrizio Marchi

Il simbolo del colonialismo

La monarchia inglese è da sempre una delle massime espressioni simboliche (e in tempi passati molto più che simboliche…) dell’imperialismo e del colonialismo mondiale. Anche questa regina, come tante altre/i regine e re britannici, è stata corresponsabile di guerre, stragi…

I Chicago boys “de noantri”

Esilarante. Questa mattina su “Agorà”  Paola Tommasi, giornalista di area trumpista e meloniana,  collaboratrice di Libero e ora de Il Tempo, a suo tempo membro dello staff di Trump, vicinissima a Fratelli d’Italia, spiega perché i ricchi devono essere alleggeriti…

L’agenda Meloni/Draghi

Ieri un mio amico mi ha inviato un messaggio su whatsapp che riporto testualmente: ” Ho letto il programma della Meloni. Praticamente è la fotocopia dell’agenda Draghi: riarmo, atlantismo US mode, stessa musica su giustizia, lavoro, temi sociali, “paro paro”…

Il capitalismo e la questione di genere

Pensare che l’attuale società capitalista sia (ancora) dominata dalla cultura patriarcale è ormai privo di ogni fondamento. Equivale a dire – senza timore di esagerare – che gli attuali rapporti di produzione sono di tipo feudale. Questo perché l’attuale sistema…

Gorbaciov, luci e ombre

Tutti i grandi leader politici e statisti della storia hanno avuto ambiguità e contraddizioni, luci e ombre. Si tratta di capire in quale misura le une e le altre. E naturalmente vale anche per Gorbaciov. Non c’è alcun dubbio che…

Le ragioni di una scelta

L’imperativo categorico alle prossime elezioni del 25 settembre è NON votare per i due schieramenti di centrosinistra (PD più cespugli e cespuglietti, Calenda, Renzi, Bonino, Fratoianni) e di centrodestra (Meloni, Salvini, Berlusconi). Si tratta di due coalizioni falsamente contrapposte ma…