Il piccolo grande inciucio

La sostanziale convergenza di tutte le principali forze politiche sul sistema elettorale tedesco (un mix di maggioritario e proporzionale con 5% di sbarramento) sembra indicare con una certa chiarezza quale sarà l’andazzo politico dei prossimi anni.

PD e Forza Italia (più vari pezzi di “centro” e centrodestra risucchiati) al governo in una sorta di (piccola) “Grosse Koalition”, come avviene appunto in Germania da anni, M5S e Lega Nord a fare da opposizione. Mi sento di escludere infatti un possibile accordo fra queste ultime due forze che per quanto abbiano dei caratteri comuni sono però al contempo anche troppo diverse per poter governare assieme. Comunque senz’altro molto più diverse di quanto non lo siano renziani e berlusconiani.

Mi pare che tutti, in base alle rispettive vocazioni, si siano ritagliati il ruolo che gli compete.

Il “sistema” conferma ancora una volta la sua capacità di riorganizzarsi al proprio interno, collocando le varie forze politiche nei loro rispettivi ambiti di competenza. Chi a fare l’opposizione e chi a governare.

In tutto ciò, i veri “padroni del vapore” (e quindi anche padroni del sistema politico che si va a rimodellare) continuano indisturbati a manovrare dietro le quinte.

Nulla di nuovo sotto il sole.

Immagine correlata

Fonte foto: www.unita.tv (da Google)

 

2 commenti per “Il piccolo grande inciucio

  1. dante
    30 maggio 2017 at 19:09

    quanto avevano ragione gli antichi greci,la democrazia è la cosa più abominevole che l’uomo abbia inventato

  2. Alessandro
    1 giugno 2017 at 8:26

    Senza dubbio. E tutti vissero felici e contenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di essere al corrente che i commenti agli articoli della testata devono rispettare il principio di continenza verbale, ovvero l'assenza di espressioni offensive o lesive dell'altrui dignità, e di assumermi la piena responsabilità di ciò che scrivo.