Gaza, la “Marcia del ritorno” è una vittoria della dignità”

30 marzo 2019 primo anniversario della “Marcia del ritorno” nella Striscia di Gaza. Da un anno le manifestazioni continuano, con scadenze settimanali, nonostante le uccisioni (250), i ferimenti, i bombardamenti operati da Israele metodicamente e puntualmente.
Quattro i palestinesi uccisi lungo la barriera “difensiva” dello stato sionista contro Gaza nella giornata di ieri

La “grande marcia del ritorno” che coinvolge decine di migliaia di persone si svolge, in concomitanza con la “Giornata della Terra” che commemora la protesta in Galilea di villaggi palestinesi il 30 marzo 1976 contro l’ennesimo furto di terra per supposte ragioni militari da parte dell’autorità israeliana.
Il bilancio degli scontri fu di sei morti palestinesi 1).

La Marcia che rivendica ” il diritto di vivere dignitosamente sulla propria terra” 2) forse è riuscita a strappare parte delle richieste palestinesi ( ampliamento della zona di pesca, apertura dei confini, arrivo di fondi dal Qatar, creazione di migliaia di posti di lavoro…). 3)
Naturalmente le intese con il governo israeliano da parte di Hamas richiederanno l’intervento di una parte terza che sarà presumibilmente costituita da ufficiali egiziani.

Sarebbe una vittoria di grande valore, una vittoria che è costata molti sacrifici e molte vite umane. Sarebbe, come è stato detto, anticipando i termini delle future manifestazioni, “una vittoria della dignità”.

“Una vittoria della dignità” contro chi vuole togliere dignità a tutto un popolo, “una vittoria della dignità” contro chi ha ucciso e devastato, contro chi, nei palazzi dell’Occidente imperiale, ha coperto e protetto i crimini del sionismo, accreditando l’oscena favola di “un popolo senza terra” e della lotta antisionista come antisemitismo.

NOTE
1)Anna Maria Brancato ” Antisionismo a 43 anni dalle proteste…” in “Sardegna Palestina” 30/3/19
2) A. M. Brancato. op. cit.
3) Michele Giorgio ” “La Marcia del Milione…” Nena news” 30/3/19

L'immagine può contenere: 1 persona, folla e spazio all'aperto

1 commento per “Gaza, la “Marcia del ritorno” è una vittoria della dignità”

  1. aldo rotolo
    3 aprile 2019 at 20:06

    non c’è pace senza giustizia! W LA LOTTA EROICA DEL POPOLO PALESTINESE !
    HAND OFF PALESTINA !

Rispondi a aldo rotolo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di essere al corrente che i commenti agli articoli della testata devono rispettare il principio di continenza verbale, ovvero l'assenza di espressioni offensive o lesive dell'altrui dignità, e di assumermi la piena responsabilità di ciò che scrivo.