1 commento per “Fascismo e antifascismo: categorie superate?

  1. Fabrizio Marchi
    18 maggio 2019 at 12:25

    Per la cronaca, ieri ci è pervenuto un commento in cui si diceva, fra le altre cose, che (cito testualmente) “i partigiani erano per la maggior parte dei criminali, opportunisti e traditori”.
    Abbiamo scelto volutamente di non pubblicarlo perché un conto è la libertà di opinione che questo giornale ha sempre sostenuto e rispettato, e un altro è la “libertà di insultare” che invece qui non tolleriamo.
    Venire su un giornale come L’Interferenza e postare un commento in cui si dice che i partigiani erano dei “criminali, opportunisti e traditori” è soltanto una provocazione gratuita e di bassa lega che nulla ha a che vedere con una reale volontà di confronto dialettico. Sarebbe stato meglio prenderci a parolacce…Noi non andiamo su siti neofascisti a postare commenti in cui diciamo, a parti invertite, quello che quel tale ha scritto a noi. Oltretutto non avrebbe nessun senso se non, appunto, quello della provocazione gratuita.
    Ci è sembrato comunque giusto e corretto mettere al corrente tutti di questo episodio, proprio al fine di spiegare la nostra posizione. Su questo giornale nessuna opinione, espressa civilmente, sarà mai censurata. Ma un conto sono le opinioni e un’altra gli insulti gratuiti e le provocazioni.

Rispondi a Fabrizio Marchi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di essere al corrente che i commenti agli articoli della testata devono rispettare il principio di continenza verbale, ovvero l'assenza di espressioni offensive o lesive dell'altrui dignità, e di assumermi la piena responsabilità di ciò che scrivo.