L’ultimo intellettuale

Ciò che suscita meraviglia nella copertina del settimanale L’Espresso nella quale viene indicato come ultimo intellettuale il fumettista Zerocalcare non è da ricercare nel riconoscimento dello status di intellettuale a un autore leggero. Il termine in questione può essere utilizzato…

Il ’68: un mito da sfatare

Il tema di cui vorrei occuparmi con queste mie brevissime riflessioni è quello di un ’68 mondiale inteso come evento omogeneo, unificato e portatore di libertà. Tale mito, a mio avviso, è una clamorosa illusione ideologica, un falso storiografico asservito…

Trump e/o Biden

La democrazia americana è un’aquila che ha due ali: entrambe destre. Gore Vidal   Da decenni, sia di là che di qua dall’Oceano Atlantico, un malinteso realismo impone ai comunisti come una necessità ineludibile, in occasione delle elezioni, la scelta…

Joe Biden, il Gorbaciov statunitense?

La guerra civile statunitense presenta un conflitto interno al neoconservatorismo dove la fazione cosmopolita e quella repubblicana si sono coalizzate contro i neofascisti dell’Alt Right ed i seguaci del presidente Andrew Jackson: non si tratta della vittoria di un vecchio…

“Discriminazioni positive” o solo discriminazioni?

La prossima legge di bilancio prevede sgravi fiscali del 100% per le aziende che assumono donne: https://www.fanpage.it/economia/legge-di-bilancio-arrivano-sgravi-al-100-per-assunzione-donne/ Dal momento che, secondo la vulgata mediatica/ideologica dominante, le donne, a parità di qualifica e mansione, sarebbero retribuite con un salario inferiore a…

Smascherare la truffa ideologica

Scriverò nei prossimi giorni un’analisi più articolata sulle elezioni americane. Per ora solo due parole, tanto per capirci. Con la vittoria dei dem e l’elezione di Biden il sistema capitalista/imperialista occidentale a dominio USA torna – dopo la parentesi reazionaria…