Sessismo antimaschile

Copio-incollo dalla sua bacheca di facebook questo post dell’amico e compagno Gabriele Pastrello, docente universitario, studioso ed economista marxista di assoluto livello.

E’ la prima volta – e quindi è un precedente – che un autorevole intellettuale marxista (a parte il sottoscritto che non ama definirsi tale…) esce allo scoperto su questi temi, senza se e senza ma, in modo anche forte e diretto. Senza mandarle a dire, insomma…

Onore al merito, al valore e al coraggio.

(Fabrizio Marchi)

 

“STA PARTENDO UNA PROPOSTA ABNORME. CENTRI DI RIEDUCAZIONE PER I MASCHI ALLO SCOPO SI DICE DI SALVARE LE DONNE. PROPOSTA STALINIANA E NAZISTA AL TEMPO STESSO. MA IL MOVIMENTO FEMMINISTA O PARTI DI ESSO DA TEMPO SONO SU QUESTA STRADA. LA MIA REAZIONE E’ STATA: TOLGO IL SALUTO A QUALSIASI DONNA CHE SI DICHIARI FEMMINISTA. PASSATO IL MOMENTO DI RABBIA NON POSSO. CONOSCO TANTE RAGAZZE CHE SI DICHIARANO TALI E SONO SEMPLICEMENTE BENINTENZIONATE, HANNO SCONTRI CON MASCHIETTI, MAGARI ANCHE SBAGLIANO TALVOLTA, TALVOLTA NO. QUESTA E’ LA VITA. I CENTRI DI RIEDUCAZIONE SONO UN DELIRIO. PERCHE’ NON CENTRI DI RIEDUCAZIONE PER TUTTI I REATI. PERCHE’ UCCIDERE UNA DONNA E’ MOSTRUOSO E UCCIDERE UN UOMO NON LO E’. E NON VENITEMI A DIRE CHE NON L’AVETE DETTO. E’ LA CONCLUSIONE LOGICA DELLA PREMESSA CIOE’ L’AMMASSAMENTO DI AGGRAVANTI E DI CAMPAGNE MEDIATICHE NONCHE’ L’ESCLUSIVITA’ DELL’APPELLO. ALLA FINE LA CONCLUSIONE NON PUO’ CHE ESSERE: UCCIDERE UN MASCHIO NON E’ PECCATO.. E PER UNA BUONA VOLTA PIGLIATEVI LA RESPONABILITA’ DI QUELLO CHE DITE E FATE. E NON AFFIBIATELA AI MASCHI COME FATE DALLA NOTTE DEI TEMPI. IO NE HO PIENI I COGLIONI DI ESSERE CRIMINALIZZATO IN QUANTO MASCHIO. PERCHE’ QUESTO E’ QUELLO CHE IL MOVIMENTO FEMMINISTA FA. NON VE NE ACCORGETE? DITE DI NO? IO HO IL DIRITTO DI DIRVI COME MI SENTO, NON VOI. ESATTAMENTE COME VOI RIVENDICATE IL DIRITTO DI DIRE COME VI SENTITE. ALLORA UNA VOLTA TANTO ASCOLTATE. UCCIDERE UNA DONNA E’ SEMPRE DALLA NOTTE DEI TEMPI UNA COSA ORRENDA COPERTA DAL TABU’ INIBITORIO. NON SI FA NON SI DEVE FARE ASSOLUTAMENTE. PERCHE’ LI’ C’E’ IL MIRACOLO DELLA CONTINUITA’ DEL GENERE UMANO. SE VOLETE L’ECCEZIONALITA’ LA RICONOSCO SENZA ALCUNA OBIEZIONE. MA PER UN’UNICA RAGIONE, CHE DEV’ESSERE ESPLICITA, IN QUANTO POTENZIALMENTE O ATTUALMENTE MADRE. LA DONNA IN QUANTO DONNA E’ UN ESSERE UMANO COME ME. UCCIDERLA E’ UN REATO DI PARI GRAVITA’ COME UCCIDERE UN CHIUNQUE MASCHIO. SENNO’ E’ NAZISMO: IL MASCHIO COME UNTERMENTSCH. DA RIEDUCARE PER L’APPUNTO”.

Lockdown e violenza domestica sugli uomini: parla Patrizia Montalenti – La  Voce di New York

 

2 commenti per “Sessismo antimaschile

  1. Knut
    1 dicembre 2020 at 14:23

    Un intervento scomposto in risposta a una proposta delirante, come spesso avviene sui social network. Purtroppo essere un raffinato intellettuale economista marxista non mette al riparo dall’uso sconsiderato dei social network, per scrivere correttamente sui quali ci vorrebbero appositi corsi di aggiornamento.
    Di sicuro ci vorrebbero dei centri di educazione efficienti che insegnino la parità come parte del programma di educazione civica e alla civiltà; quelli attuali funzionano poco: si chiamano scuole.
    Quanto ai centri di rieducazione esistono già per diversi reati e non funzionano mai: si chiamano carceri.

  2. Gigi totti
    4 dicembre 2020 at 12:21

    Quelli attuali, chiamate scuole, sono gestiti all’80% da donne. Il ministro è una donna. E lo sono state molte donne negli ultimi 30 anni. Se c’è qualcosa che non va sarà pur imputabile a loro? O sono cattivi solo i maschi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di essere al corrente che i commenti agli articoli della testata devono rispettare il principio di continenza verbale, ovvero l'assenza di espressioni offensive o lesive dell'altrui dignità, e di assumermi la piena responsabilità di ciò che scrivo.