Archivio articoli di Ferdinando Pastore

Un caso clinico?

Come ha ben sottolineato il sociologo americano Richard Sennett il consumatore contemporaneo non è un soggetto consapevole. La frenesia di consumare non deriva dalla conoscenza tecnica del prodotto, dalla consapevolezza delle fasi di produzione o dalla reale utilità che quella…

Vaccini e vaccini…

Quindi l’EMA frena sul vaccino italiano AstraZeneca. Quello russo è come se non esistesse ovviamente, ma si sa Putin ha tutto l’interesse a far morire i propri concittadini. Gli unici buoni, accertati, affidabili sono quelli della Pfizer e della Johnson…

La principessa sul pisello

Il periodo natalizio, con i suoi tempi dilatati, offre la possibilità di dare un’occhiata più accorta a ciò che in genere si osserva in maniera distratta. E’ il caso della trasmissione 4 Hotel. Un noto chef, categoria ormai assoldata dalla…

Ho visto Maradona

In un’epoca ormai secolarizzata, da quando insomma l’utilitarismo borghese e la razionalità economica hanno definito le religioni un coacervo di credenze superstiziose e arcaiche, gli esseri umani hanno pian piano trasportato quella dimensione sacrale in altri lidi. Oggi la religioni…

L’ultimo intellettuale

Ciò che suscita meraviglia nella copertina del settimanale L’Espresso nella quale viene indicato come ultimo intellettuale il fumettista Zerocalcare non è da ricercare nel riconoscimento dello status di intellettuale a un autore leggero. Il termine in questione può essere utilizzato…

Crisi ed egemonia

Non mi stancherò mai di ripeterlo. Esiste una barriera impervia perché si possa arrivare a concepire mutamenti di indirizzo politico/sociali rispetto al naturale scorrimento delle società tardo-capitalistiche. Questo ostacolo detiene una difficoltà ancor più ardua da superare rispetto a semplici…

Negazionismo e dixieland

La mancanza di fiducia nell’informazione professionale che colpisce gran parte della popolazione è esplosa durante la  crisi derivante dall’espansione del virus COVID. Il fenomeno non è da sottovalutare poiché poggia le proprie radici su presupposti comprensibili. Mai come nell’era della…